26 maggio 2017 - Carissimi concittadine e concittadini,

Objava: 26.5.2017.

poiché siamo a pochi giorni dal ballottaggio, e io sono ancora il Sindaco, desidero condividere con voi alcune mie considerazioni e presentarvi lo stato reale delle cose che lascio dopo otto anni in cui ho svolto questo impegnativo compito.
Non voglio ripetere tutto ciò che è stato fatto in questo periodo perché è stato già pubblicato, ma potete leggere la Relazione che ho presentato alla seduta del Consiglio cittadino in data 2 marzo 2017 (Relazione e video in allegato).
Ho svolto il mio lavoro con abnegazione e coscienza cercando di trasmettere la mia energia e la mia etica professionale anche ai dipendenti della municipalità. È stato fatto quanto si è potuto, e ripeto ancora una volta, me ne vado con un po' d'amaro in bocca perché desideravo e mi aspettavo potessimo fare di più.
Mi dispiace, in primis, di non essere riusciti a costruire il nuovo asilo a basso consumo energetico, anche se abbiamo lavorato al progetto dal primo giorno, comunque sono infinitamente felice di essere riusciti a ristrutturare l'edificio e di aver aperto il Centro per l'inclusione e il sostegno alla comunità. La felicità e le lacrime negli occhi di Sandro, Anita e dei loro amici/genitori rimarranno sempre impresse nella mia mente.
Per quanto ci sia stata ostruzione da parte di qualcuno, sono convinto che siamo comunque riusciti a realizzare una quantità ragguardevole di progetti più o meno grandi, preparandone allo stesso tempo, di nuovi. Prima di tutto elencherò quei progetti che sono pronti per essere realizzati entro l'anno:
1.    Il progetto per il riqualificazione del sentiero turistico della Zingarella (la prima parte è completata, mentre nella seconda parte è prevista, il mese prossimo, il posizionamento del ponte)
2.    Ricostruzione delle strade comunali iniziando da quella di Malottia, alla quale seguiranno quelle di Caldania, Casette, Losari e Buie (verso San Sebastiano).
3.    La costruzione e l'ampliamento dell'illuminazione pubblica in sei punti che inizierà dal mese prossimo.
4.    La ricostruzione di via 1.mo Maggio, il cui inizio dei lavori è previsto il 01/07/2017
5.    È pronto anche il progetto per la costruzione del servizio/deposito per biciclette a Tribano (segue il procedimento per la gara d'appalto pubblico)
6.    È stata concordata la seconda fase di risanamento del Castello Rota di Momiano (in corso la preparazione del bando pubblico per la scelta degli appaltatori)
7.    La ricostruzione del condominio in via Carducci con quattro appartamenti per le famiglie socialmente svantaggiate (in corso la preparazione della gara d'appalto pubblico)
8.    L'adeguamento energetico dei condomini (adeguamento di sei condomini a Buie che inizierà nella seconda parte dell'anno e che viene finanziato dal Fondo per la salvaguardia dell'ambiente e dalla Città di Buie)
Oltre a questi, è pronta la documentazione anche per i seguenti progetti, alcuni dei quali già candidati, mentre per altri si attende l'apertura dei bandi di finanziamento:
1.    Progetto per la ricostruzione della sede dei Vigili del fuoco volontari (progetto candidato nell'ambito del Programma per lo sviluppo rurale - misura 7.4.1.)
2.    Adeguamento energetico dell'edificio della municipalità (si attende l'apertura del bando nell'ambito del Programma di Concorrenza e coesione - misura 4.c.1.4.)
3.    La terza fase di restauro dell' edificio adiacente la Torre di San Martino (progetto candidato nell'ambito del Programma Interreg ADRION)
4.    Il progetto dell'incrocio per l'entrata nella zona industriale di „Mazuria“ (in corso la conferma del progetto definitivo in modo da poter inviare la richiesta di finanziamento alle „Hrvatske Ceste“)
5.    Progetto per la costruzione del sistema fognario e del depuratore a Crassiza (progetto di competenza dell'azienda comunale „6. Maj“ di Umago)
6.    Riqualificazione dei lavatoi e della cisterna adiacenti il Museo etnografico e la Galleria cittadina (candidato al concorso della Fondazione Adris)
In preparazione la documentazione per i seguenti progetti:
1.    È in fase finale il Progetto preliminare per la costruzione delle infrastrutture comunali della zona industriale di „Mazuria“
2.    In fase finale è anche la documentazione progettuale per la costruzione dei sistemi fognari di tutti i paesi più grandi conformemente al programma del Sistema Istriano di tutela delle acque (Castelvenere -  Plovania – Caldania, Momiano, Marussici, Tribano e Gambozzi)
3.    In realizzazione il nuovo Progetto preliminare per la ricostruzione dell' asilo centrale di Buie
4.    In corso la realizzazione del Progetto preliminare per l'ampliamento del cimitero di Buie (6. Maj d.o.o.)
5.    In realizzazione il Progetto definitivo per il sistema idrico a Crassiza (Istarski vodovod d.o.o.)
6.    In realizzazione il progetto di sviluppo delle infrastrutture/internet a banda larga in tutto il territorio della Città (in corso il dibattito pubblico)
7.    In corso l'iter per la risoluzione dei rapporti legali di proprietà dei punti di riciclaggio (in Stazione e verso Crassiza)
8.    In questi giorni è partito il progetto „La via dei castelli dell'Adriatico Settentrionale“ (Interreg IT - CRO) il quale prevede il restauro dell'edificio dell'allora latteria a Momiano e la fase finale di risanamento del Castello dei Rota.
Nella nostra visione della Città di Buie hanno grande rilievo i progetti,  per i quali è necessario creare le precondizioni per la loro realizzazione. Per alcuni di questi sono stati realizzati i Progetti preliminari:
1.    La costruzione del grande parcheggio sottostante le mura di Piazza della Libertà
2.    L'albergo diffuso a Buie e Momiano
3.    Nuovi contenuti turistici a Canegra, in zona Porta Madonna
4.    La ricostruzione della vecchia scuola in Piazza San Servolo
5.    La ricostruzione dell' oleificio di Buie
6.    La ricostruzione della vecchia cantina vinicola di Buie
7.    La ricostruzione dell' edificio dell'UPA di Buie
8.    La ricostruzione della Casa del popolo Malottia a Castelvenere
9.    La costruzione del nuovo cimitero a Castelvenere nella zona vicino alla chiesetta di San Michele
10.    La costruzione del campo di calcio in erba sintetica a Buie
Otto anni fa abbiamo ereditato un progetto incompleto (la ripavimentazione di Piazza San Servolo), mentre oggi lasciamo alla nuova municipalità più di venti progetti estremamente importanti per lo sviluppo della Città, che sono inclusi nel Piano Regolatore della Città di Buie e nel Piano di sviluppo strategico per il periodo dal 2016 al 2020, documenti approvati entrambi dal Consiglio cittadino.
Mi voglio esprimere in modo figurato, abbiamo posto le fondamenta della casa, mentre la costruzione del primo piano dovrebbe seguire nel prossimi quattro anni in modo da poter costruire il secondo piano e il tetto nell'arco dei prossimi mandati.
Al nuovo Sindaco spetta un arduo compito e un lavoro impegnativo che potrà essere realizzato bene grazie alla documentazione progettuale preparata, e alla possibilità di finanziamento da fondi EU e altre fonti.
Ci si aspetta che il sindaco possegga competenze professionali ed organizzative, un'adeguata esperienza lavorativa e di vita nonché che conosca le problematiche della Città. Se i due candidati abbiano queste caratteristiche e chi tra loro porterà avanti la Città nei prossimi quattro anni, dipende da tutti noi!
Quindi andiamo tutti nuovamente alle urne domenica 4 giugno e accerchiamo il numero davanti il nome del/la candidato/a che crediamo possa portare progresso e prosperità alla nostra comunità.
Io me lo auguro vivamente. In bocca al lupo!
                                                                                                                                                                                                                                  Edi Andreašić

In allegato potete leggere la relazione del sindaco del 2 marzo con video ed in piu' potete visualizzare il nuovo video promozionale della Città di Buie





Istaknuto